venerdì 10 giugno 2011

innesti



Quando, grazie a Stima, ho scoperto questa iniziativa di Cevì (che adoro)
avevo già in mente i miei innesti.
O meglio, sapevo come avrebbe innestato la schiaffina.
Detto, fatto. Ho atteso solo la prima pausa della pioggia incessante per innestare.
La fontana (ina), fonte di tanto entusiasmo e la lunga attesa invernale di quel debole getto.
Il dondolo (altalena) che ogni pomeriggio di sole è occupato da lei per tempo infinito
- o così pare a chi è toccato il turno della spinta -
e che speriamo sempre di trovare intatto a seguito di incursioni improprie.

Poi rientro in ufficio pronta a scaricare le immagini dei miei innesti.
E l'associazione per un secondo giro di innesto viene spontanea.


Questo è un post a blog unificati.

8 commenti:

  1. ma che bella cosa! non ne sapevo niente ma già sono curiosa (e ho fatto anche la rima ;))

    RispondiElimina
  2. ma! tresor!
    mandami i tuoi innesti a innestare@gmail.com
    così li pubblico sul blog!
    :)

    RispondiElimina
  3. Cevì! Ma io ho inviato i miei innesti il giorno della pubblicazione! Cosa sarà successo? Ok, invio di nuovo...

    RispondiElimina